Esposizione di 200 poster di grafica cubana post-rivoluzione

Domenica, 24 Febbraio 2019

La grafica cubana rappresenta una delle scuole più acclamate ed originali di tutto il mondo. La sua eccezionalità è data dal fatto che mai nella storia della grafica sono esistiti contemporaneamente tanti talenti creativi al servizio di un ideale (la rivoluzione guidata da Fidel Castro), in condizioni lavorative vincolanti (soddisfare le esigenze propagandistiche del Governo Rivoluzionario) e con risorse produttive molto limitate (a causa dell’embargo da parte degli Stati Uniti).

Il coniugare l’innovazione delle avanguardie artisti che (pop-art americana, dadaismo, le avanguardie russe e l’espressionismo tedesco) con la tradizione figurativa e simbolica popolare (colori brillanti e sacralità dell’immagine utilizzata) ha consentito al Cartel Cubano di essere un movimento unico nella produzione artistica mondiale pur mantenendo al contempo standard qualitativi superlativi nonostante il grande numero di materiale prodotto.

I manifesti vengono ritenuti strumento per trasmettere idee, educare, convincere, diffondere cultura, impressionare, suscitare emozioni grazie alla forte capacità comunicativa e all’immediato impatto visivo e verbale.

I temi trattati sono di natura politica aventi oggetto campagne sociali e ideologiche: riforma sanitaria, riforma agraria, riforma dell’educazione e culturale (su tutti l’attività cinematografica).

I cartelli cubani si svincolano da una funzione puramente promozionale, si propongono come interpretazioni grafiche realizzate con estrema libertà di linguaggio figurativo, dal valore artistico autonomo, grazie anche alla particolare tecnica di stampa (serigrafia e litografia).

Dove: Palazzo delle Albere, via Sanseverino 43, Trento

Quando dal 24 novembre 2018 al 24 febbraio 2019 (chiuso lunedì)

Orario da martedì a venerdì 10-18, sabato e domenica 10-19

http://www.comune.trento.it/Citta/Vivi-la-citta/Eventi-in-citta/Cartel-cubano11